Agriturismo Santacroce


Vai ai contenuti

la Storia

La costruzione dell'edificio risale al XVII secolo, su un ipotetico insediamento romano del 800 d.c., ed era originariamente adibito a convento di monaci, collegato alla vicina Basilica Imperiale di Santa Croce, per secoli il pi importante insediamento monastico delle Marche.

La struttura stata sottoposta, nel corso degli anni, a vari interventi di ampliamento e nell'anno 1967 stato acquisita dalla famiglia Sestili la quale, nell'anno 2001, ha iniziato i lavori di restauro e risanamento conservativo con l'obbiettivo di realizzare una funzionale struttura agrituristica.
L'edificio vanta una lunghezza di 29 metri e una larghezza di 8 metri. E' costituito da tre piani sovrastati da una torre con veduta panoramica sul paesaggio agrario circostante.Al primo piano situato il bar e la sala ricevimenti; nei restanti piani sono presenti le cinque camere e i due mini appartamenti con salottino. Il fabbricato stato sottoposto a restauro e risanamento conservativo, impiegando matewriali tradizionali nel rispetto della bioarchitettura. La struttura portante in muratura costituita dai mattoni originali ed i pavimenti interni sono rivestiti con cotto lavorato a mano.

Nella foto si possono osservare le condizioni di conservazione del fabbricato prima degli interventi di restauro, terminati nel 2004.

la Storia


Torna ai contenuti | Torna al menu